Blog

Il progetto Salva Farfalle

Tutti i bambini amano le farfalle, belle, colorate  e purtroppo non più molto comuni come un tempo. L’intensivo uso di diserbanti, pesticidi e le attività agricole continuano ad indebolire sempre più i pochi esemplari rimasti.

Conosciamole meglio: le farfalle fanno parte della famiglia dei lepidotteri e la loro vita può durare da un giorno ad un massimo di un mese. Questi insetti si spostano soprattutto nelle ore diurne e sono caratterizzati da un ciclo vitale molto particolare formato da quattro stadi:

  1. uovo,
  2. bruco,
  3. pupa
  4. farfalla

Recenti studi hanno affermato che il 40% delle farfalle europee sta scomparendo.

Il progetto Salva Farfalle: possiamo incentivare la riproduzione delle farfalle anche a casa nostra, senza bisogno di piani straordinari per salvare l’ambiente. Per proteggere la specie dei Lepidotteri,  basta creare nel nostro giardino, terrazzo o davanzale un luogo ideale per la loro breve vita. Il nostro spazio a disposizione potrebbe diventare una zona di sosta per questi piccoli insetti dove potersi riposare, nutrire e riprodurre. Le farfalle hanno bisogno di un luogo tranquillo e riparato per potersi riprodurre in tutta tranquillità, come per esempio un ulivo e semplicemente un muro bianco soleggiato. Per un giardino è opportuno avere un bel prato soleggiato mentre, per il balcone bastano pochi e giusti fiori (le farfalle amano passare di fiore in fiore).

Il paradiso delle farfalle: 

    • Sole, sole e sole
    • Nel terrazzo è opportuno piantare le piante in vasi capienti, ben drenati e in posizione molto soleggiata.
    • Per il prato invece è opportuno seguire alcune regole ben precise, infatti non bisogna concimare mai il prato che potrebbe cambiare “gusto” e non piacere più alle farfalle, bagnare pocotagliare poche volte l’erba  e a mano (senza tosaerba) e mischiare la terra con della sabbia in modo da renderla più soffice e accogliente per i bruchi. Leggi l’articolo completo

Green Magazine

 

Top

Lascia un Commento

Top